martedì 17 settembre 2019
San Roberto Bellarmino
Poesie d'amore
vai a elenco
Il vento inizia a giocare con i miei capelli si rincorrono sogni ormai svaniti.
Le foglie formano tanti cerchi intorno a me...
l'aria inizia a diventare pungente,
si scaglia contro la mia persona,
mi penetra negli occhi...
Una lacrima scende a solcarmi le guance,
fa freddo per strada, non c'è più nessuno...
solo io ed il vento.
Ecco, ora sono proprio solo
il vento si è placato e l'aria inizia ad accarezzarmi...
non è più fredda, non è più pungente,
non mi irrita più gli occhi..
e allora perchè continuo a piangere....
Condividi con i tuoi amici